Peggiora Lunedì 26 con vento in rinforzo e possibili temporali

Dopo le piogge di Sabato, viviamo una giornata di transizione prima di un nuovo passaggio perturbato che porterà piogge e vento in rinforzo. Possibili temporali e accumuli elevati su alcuni settori dell’Emilia-Romagna.

Una nuova onda depressionaria interessa il bacino del Mediterraneo apportando instabilità nel corso della giornata di Lunedì 26 ottobre. Dalle ore serali di oggi, Domenica 25, piogge dapprima deboli ed in seguito moderate interesseranno i settori appenninici occidentali, specie sulle aree di crinale.

Nella mattinata di Lunedì ancora fenomeni sporadici e limitati alla medesime aree, mentre nel pomeriggio andrà intensificandosi l’instabilità sui rilievi. Allo stato attuale, rimane possibile la formazione di temporali anche organizzati sul Ligure, in estensione verso Nord. Potranno quindi produrre accumuli localmente elevati sul nostro Appennino, con precipitazioni da sbarramento sul crinale tra le province di Piacenza, Parma e Reggio Emilia. Nel corso del pomeriggio, e soprattutto nelle ore serali, estensione dei fenomeni alle aree pianeggianti e graduale transito verso Est.

Anche nella fase conclusiva della giornata di Lunedì quindi, le precipitazioni interesseranno in via più marcata la dorsale, assumendo carattere più sporadico e debole/moderato sui settori pianeggianti. Rimane da valutare, nelle ore serali e notturne verso Martedì, la formazione di un secondo sistema temporalesco sulla Toscana, che potrebbe risalire verso Nord-Est apportando precipitazioni maggiormente diffuse ed intense anche sulla Romagna tra Forlivese e Riminese.

Per il resto non sono attese cumulate importanti sui settori di pianura, con valori medi areali sui 5-10 mm e picchi puntuali fino a 20-25 mm. Diverso il discorso per le aree montane, specie sui bacini centrali e occidentali dove sono attese medie areali di 40-50 mm e valori puntuali fino a 80-100 mm. Alcuni modelli vedono picchi, per le aree di crinale in caso di fenomeni temporaleschi organizzati, valori fino a 150 mm sulle 24 ore.

Rinforzo del vento e moto ondoso in aumento

La circolazione depressionaria favorirà un rinforzo della ventilazione dai quadranti meridionali, con raffiche di burrasca sulla dorsale appenninica. Probabili picchi oltre 87 km/h sul settore centro-occidentale e oltre 74 km/h su quello orientale. Per quanto riguarda le aree pianeggianti valori medi moderati con rinforzi fino a 40-50 km/h.

Il mare si presenterà mosso, specie dal pomeriggio, fino a molto mosso al largo e su costa ferrarese.

Leggi il dettaglio con le nostre previsioni

Iscriviti al canale Telegram