Primo break dell’estate: in arrivo temporali e calo termico

Cambio di passo con l’inizio della nuova settimana, con l’arrivo di un fronte perturbato che ci interesserà tra le giornate di Lunedì 2 e Martedì 3 Settembre. Esso sancirà la fine del caldo intenso, nonché apporterà instabilità tendenzialmente diffusa.

Facciamo la dovuta premessa: quanto accadrà all’inizio della prossima settimana non sancirà la fine dell’estate, la quale tenderà a subire un declino graduale nel corso delle settimane. Tuttavia, avremo un deciso cambio di passo, e probabilmente, non si registreranno più condizioni di caldo intenso.

Per quanto riguarda la nostra regione, l’instabilità ci riguarderà tra Lunedì 2 e Martedì 3 Settembre, quando saremo interessati da precipitazioni diffuse e anche a carattere temporalesco.

Già nella giornata di Domenica 1 Settembre avvertiremo i segnali del cedimento dell’alta pressione, con rovesci e temporali che, dopo essersi formati nelle prime ore del pomeriggio sui rilievi, tenderanno a sconfinare sulla pianura emiliana. Saranno ancora fenomeni tendenzialmente localizzati, ma anticamera di un’instabilità più diffusa attesa per i giorni seguenti.

Piogge e temporali di forte intensità

Nel corso della giornata di Lunedì 2, dopo una mattinata caratterizzata da rovesci sparsi, è atteso un deciso incremento dell’instabilità a partire dalle ore pomeridiane.

Rovesci e temporali, anche a carattere organizzato, potranno svilupparsi dapprima sull’Emilia centro-occidentale, in movimento verso le pianure orientali e il settore costiero entro la prima serata. Sebbene ancora non sia possibile scendere nel dettaglio per la previsione dei fenomeni intensi, li riteniamo comunque probabili, almeno localmente. Essi potranno verificarsi specialmente nelle fasi iniziali del peggioramento.

Le precipitazioni, verso la notte/mattina di Martedì 3, insisteranno principalmente sull’Emilia centro-orientale e sulla Romagna, mentre inizierà gradualmente a migliorare la situazione a Ovest. Le piogge potranno comunque assumere carattere di rovescio nella mattinata di Martedì 3 sulla Romagna: qui potranno risultare localmente abbondanti, specie nelle zone interne.

Fenomeni in via di attenuazione e successivo esaurimento nelle stesse aree tra il pomeriggio e la serata di Martedì 3, con Mercoledì 4 che risulterà probabilmente stabile su gran parte della regione.

Ventilazione in rinforzo, mare mosso e calo termico

La ventilazione tenderà a disporsi dai quadranti settentrionali nella notte tra Lunedì 2 e Martedì 3, con raffiche forti da Nord-Est lungo la costa. Si potranno registrare raffiche massime sui 70-90 Km/h (37-48 nodi).

In conseguenza di ciò avremo mare fino a molto mosso. Moto ondoso in successiva attenuazione il giorno 4.

Temperature in deciso calo, con valori che si porteranno sotto la media del periodo. 

Se nella giornata di Lunedì 2 avremo ancora valori massimi sui +26/29°C, Martedì 3 essi difficilmente supereranno i +24°C. Sensibile diminuzione anche per quanto riguarda le minime, specie tra Martedì 3 e Mercoledì 4, con valori che in Appennino potranno scendere sotto i +10°C. Su pianura e costa mediamente compresi tra +13°C e +16°C.

Segui i nostri prossimi aggiornamenti! Non mancheremo di fornire ulteriori dettagli nei prossimi giorni!

Non dimenticare di seguirci su Instagram: @CentroMeteoEmiliaRomagna