Accadde oggi: il Terremoto dell’Emilia, Maggio 2012

Corre oggi il triste anniversario del terremoto dell’Emilia del 2012: la prima scossa, a Finale Emilia, fu proprio il 20 Maggio 2012, seguita da una successiva il 29 dello stesso mese.

Alle 04:03:52 del 20 Maggio 2012 una violenta scossa di terremoto, magnitudo 6.1, con epicentro a Finale Emilia, diede inizio a un evento sismico avvertito su gran parte dell’Italia centro-settentrionale.

Le aree maggiormente interessate furono le province di Ferrara, Bologna, Modena, Reggio Emilia, nonché la vicina Rovigo.

Alle ore 9 del 29 Maggio venne avvertita una scossa di magnitudo 5.9, seguita da altre 3: una alle 12:55 di magnitudo 5.5, una alle 13:00 di magnitudo 5.0 e un’ulteriore scossa alla stessa ora di magnitudo 4.9.

Il primo sisma causò 7 vittime ed oltre 5000 sfollati, mentre il secondo 20 vittime e ulteriori sfollati, nonché ingenti danni per miliardi di euro.

Il maggior numero di interventi riguardò i comuni di Mirandola, Bondeno, Finale Emilia, Carpi, San Felice sul Panaro, Cento, Concordia sulla Secchia, Novi di Modena, Crevalcore, Reggiolo, Cavezzo, Sant’Agostino, Medolla, San Giovanni in Persiceto e Mirabello.

A poche settimane dal sisma sono iniziati i lavori di ricostruzione. L’Emilia è ripartita, inevitabilmente segnata da quanto accaduto, ma trovando forza pensando a ciò che c’è da fare per il futuro.

@CentroMeteoEmiliaRomagna