La Diga di Ridracoli è piena: ha inizio la tracimazione

La Diga di Ridracoli è piena, dopo le abbondanti piogge del mese di Novembre e l’instabilità della prima parte del mese di Dicembre. È iniziata quindi la tracimazione.

CLICCA QUI PER VEDERE LA TRACIMAZIONE IN TEMPO REALE

Le abbondanti piogge del mese di Novembre 2019 han favorito il graduale aumento del livello dell’invaso, ulteriormente cresciuto grazie anche all’instabilità della prima parte del mese di Dicembre.

Inoltre, l’instabilità presente durante questo fine settimana, che ha visto nuove abbondanti piogge sull’Appennino, ha favorito il raggiungimento del colmo di invaso.

Si è quindi giunti alla tracimazione: ad invaso pieno, l’acqua fluisce ricadendo nel sottostante bacino di raccolta, e successivamente scorre nel tratto del fiume Bidente in uscita dal medesimo bacino.

Non è quindi un evento pericoloso, anzi, è del tutto normale ad invaso pieno. Sicuramente è segno di piogge abbondanti, come abbiamo peraltro notato dai dati raccolti e questo non può che essere un bene.

Se facciamo un confronto con l’anno precedente, notiamo come la tracimazione sia avvenuta molto prima rispetto al 2018/2019.

Notiamo infatti come le precipitazioni non particolarmente abbondanti dell’Autunno/Inverno 2018/2019 non furono in grado di incrementare particolarmente il volume dell’invaso. La prima tracimazione si registrò nel Maggio da record, caratterizzato principalmente da maltempo diffuso.

Quest’anno invece le precipitazioni di Novembre e della prima parte di Dicembre han permesso di “anticipare i tempi” di tracimazione della diga di Ridracoli.

Ecco la tracimazione in atto

 

Consulta il nostro bollettino aggiornato

Seguici su Instagram

Non perdere i nostri aggiornamenti sul canale Telegram