Giugno molto caldo, l’estate fa già segnare dei record

Dopo un Maggio fresco e piovoso, Giugno è trascorso in maniera diametralmente opposta, risultando avaro di precipitazioni e molto caldo. Il primo mese dell’estate, ha già fatto registrare dei record.

Emblematica la mappa riferita ai valori massimi di Giovedì 27 Giugno, il giorno più caldo di questo mese, con valori fin sui +40°C e nuovi record mensili registrati.

Importante anche il dato riferito ai 1500 metri di quota, come da fonte Arpae, che si è collocato nella stessa giornata a +22.6°C, nuovo record per il mese di Giugno.

Un mese molto caldo, con una temperatura media mensile che è risultata seconda solo a quella registrata nella “famosa” estate 2003.

Le uniche precipitazioni si son concentrate nella giornata di Sabato 22 Giugno, risultando temporalesche e molto severe. 

Grandine di grosse dimensioni ha interessato l’Emilia tra Reggiano, Modenese e Bolognese.

Si è trattato sicuramente di un evento molto intenso, che in alcune località ha causato oltre ai danni, anche accumuli localmente rilevanti, sebbene non uniformemente distribuiti. Nel complesso, è stato quindi un mese siccitoso e senza precipitazioni diffuse.

Da notare come tra i capoluoghi di provincia, solo Rimini, interessata da intensi rovesci tra tardo pomeriggio e serata, abbia visto accumulo complessivo superiore alla media del periodo. Accumulo che si è concentrato comunque in poche ore.

Nei prossimi giorni, pubblicheremo il report completo con i vari dati in riferimento a temperature e precipitazioni, nonché il loro confronto con le medie climatiche di riferimento.

Seguici su @CentroMeteoEmiliaRomagna